IL TIFO CHE FA BENE

Le Scuole Secondarie di 1° Grado, iscritte ai progetti Ragazze in Gioco e Tutti in Goal, continuano il percorso didattico in una nuova versione semplificata e unificata, “Il Tifo che fa bene”, Solidale e Sociale.

Studenti, insegnanti e genitori da casa potranno approfondire il tema per realizzare un videomessaggio di supporto, motivazione e solidarietà all’Italia.

COME REGISTRARE IL PROPRIO VIDEOMESSAGGIO
Selezionare la propria Scuola, inserire Nome e Cognome e cliccare su CONTINUA E REGISTRA per realizzare il proprio videomessaggio utilizzando unicamente lo strumento a disposizione che apparirà su questa pagina.

I referenti di ogni Istituto, con le credenziali già in loro possesso, potranno accedere all’Area Scuole, visualizzare tutti i videomessaggi realizzati dal proprio Istituto, e scegliere il migliore entro il 14 giugno 2020.

Una commissione del Settore Giovanile e Scolastico vaglierà tutti i videomessaggi inviati e, nell’Area Scuole di ogni Istituto, saranno visibili solo quelli ritenuti idonei per contenuti e linguaggio, gli altri saranno eliminati.
La stessa commissione, dopo il 14 giugno, valuterà a livello provinciale i video scelti come migliori dai referenti di ogni Istituto.

Nel mese di settembre 2020, durante la Settimana Europea dello Sport, nelle province coinvolte verranno organizzate le Feste Finali nelle quali verranno premiati gli Istituti che si saranno maggiormente distinti per l’impegno nel percorso didattico.

Realizza ora il tuo videomessaggio e invita i tuoi compagni, insegnanti e genitori a fare lo stesso!

Non è più possibile caricare videomessaggi.
Il termine ultimo per l’inserimento è scaduto il 2 giugno 2020 alle ore 23:59.

IL TIFO CHE FA BENE

Spesso leggiamo sui giornali di brutti episodi legati al comportamento scorretto delle tifoserie calcistiche. Tafferugli, danneggiamenti, scontri allo stadio e per le strade rappresentano l’esempio perfetto di tutto ciò che lo sport non rappresenta e non deve rappresentare.

Sono tanti però gli esempi di tifo corretto e di gesti di alto spessore valoriale che ogni giorno vengono portati avanti dalle tifoserie senza che questo trovi posto nelle prime pagine di cronaca. Siete curiosi di conoscerne alcuni?

IL TIFO SOLIDALE

Ultras d'Italia per Amatrice - foto da ilgiornalelocale.it

In seguito al terremoto che, nella notte del 24 agosto 2016, ha distrutto il centro abitato di Amatrice, i tifosi de L’Aquila calcio hanno subito promosso una raccolta fondi invitando le tifoserie delle altre squadre italiane a portare il loro contributo.

Nel giro di poco tempo il coordinamento Ultras d’Italia per Amatrice ha raccolto oltre 161 mila euro, riuscendo a costruire e consegnare alla popolazione terremotata due campi polivalenti, una tribuna coperta, tutto il materiale sportivo per la stagione 2018/2019 dell’A.S.D. Amatrice calcio e un pulmino da 9 posti per la scuola calcio e la prima squadra.

Alla colletta hanno partecipato, fianco a fianco, tifoserie di squadre calcistiche storicamente avversarie” come Roma e Lazio, ma anche i supporters di altre discipline sportive come il basket oppure l’hockey.

IL TIFO NEL SOCIALE

Nel settembre del 2019 i tifosi del Feyenoord hanno invitato come ospiti durante un loro match contro il Den Haag i giovani pazienti oncologici curati a Rotterdam.

I tifosi della squadra ospite, informati della presenza dei piccoli ospiti sulle tribune, si sono presentati allo stadio con centinaia di peluches che, durante la partita, hanno lanciato sulla tribuna sottostante dove i bambini stavano assistendo al match.

Il gioco è rimasto fermo per qualche minuto e l’intero stadio ha applaudito il gesto di queste due tifoserie che, benché avversarie, si sono unite per regalare un momento speciale ai piccoli.

SFOGLIA I MATERIALI DIDATTICI

Attività Pratica:
Tifocalciando


Approfondimenti sulle regole del gioco calcio:
Noi il gioco e le regole